JON KABAT-ZINN – “BENEDETTI GENITORI” – 12 PREZIOSI CONSIGLI

Le esperienze della prima infanzia e i modelli dei comportamenti lasciano un segno per tutta la nostra vita. Come aiutare i nostri figli a crescere felici, sani e premurosi? Come trasformare la nostra esperienza di genitorialità in un modo attivo?

Jon Kabat-Zinn

Jon Kabat-Zinn – il fondatore e il direttore della clinica che lavora su tematiche correlate allo stress dell’ University of Massachusetts Medical Center e sua moglie Maila hanno scritto un libro, che si chiama “Il Genitore Consapevole“. Qui sono presenti 12 suggerimenti tratti da questo libro.

Se siamo attenti e se abbiamo fatto ritornare la nostra attenzione al presente, la genitorialità potrà diventare la nostra meditazione quotidiana.

1

Provate a guardare il mondo con gli occhi di vostro figlio

Provate a guardare il mondo con gli occhi di vostro figlio, tralasciando la vostra visione. Fatelo ogni giorno, anche solo per qualche istante per ricordare a voi stessi chi è vostro figlio e ciò che deve affrontare nella vita.

2

Immaginate come vi percepisce vostro figlio

Immaginate come vi percepisce vostro figlio – come vi vede? Per esempio, com’è avervi come genitore oggi, in questo momento? Come può, questo cambiamento di prospettiva, modificare il vostro modo di comportarvi e comunicare? Come volete trattare vostro figlio in questo momento?

3

Cercate di vedere perfetti i vostri figli

Provate a vedere i vostri figli perfetti, così come sono. Vedete se siete in grado di essere attenti alla loro indipendenza. Lavorate duramente per accettarli così come sono, anche quando è particolarmente difficile farlo.

4

Siate consapevoli delle vostre aspettative sui figli

Siate consapevoli delle vostre aspettative sui figli e fino a che punto realmente coincidono con i loro interessi. Prestate attenzione a come parlate con loro di queste aspettative e come li influenzano.

5

Praticate l’altruismo

Praticate l’altruismo: date priorità agli interessi dei vostri figli rispetto ai vostri, quando è possibile. Poi vedete se c’è un terreno comune dove si incontrano i vostri interessi e bisogni. Sarete molto sorpresi quando scoprirete quante coincidenze sono possibili, soprattutto se siete pazienti e desiderosi di trovare un equilibrio interiore.

6

Quando vi sentite persi o smarriti rimanete immobili e cercate di percepire tutto ciò che sta accadendo

Quando vi sentite persi o smarriti rimanete immobili e cercate di percepire tutto ciò che sta accadendo, spostando la vostra attenzione sulla situazione attuale, su vostro figlio, su voi stessi e sulla vostra famiglia. Facendo così potreste andare oltre ai giudizi, anche ai giudizi veri e sarete in grado di capire intuitivamente con tutto il vostro essere cosa è meglio in questo momento.
Se la situazione rimane lo stesso poco chiara, forse la cosa migliore è non fare niente finché non si chiarisce tutto. A volte è meglio rimanere in silenzio.

7

Cercate di incarnare una presenza silenziosa

Cercate di incarnare una presenza silenziosa. Nel corso del tempo essa si svilupperà da entrambe le pratiche,formali e informali, di consapevolezza, se siete attenti a come vi comportate e a cosa si manifesta attraverso il vostro corpo, la mente e la parola. Ascoltate attentamente.

8

Imparate a vivere con la tensione ma senza perdere l’equilibrio

Imparate a vivere con la tensione ma senza perdere il vostro equilibrio. Nel libro “Lo zen e il tiro con l’arco” Eugen Herrigel descrive come ha imparato a rimanere in uno stato di massima tensione, senza sforzarsi e allo stesso tempo non scoccando la freccia. Nel momento giusto la freccia misteriosamente partirà da sola. Non importa quanto è dura, cercate di essere presenti in ogni momento, senza cercare di cambiare nulla e richiedere un particolare risultato. Basta portare tutta la vostra consapevolezza e presenza nel momento. Provate a pensare che tutto ciò che accade può essere risolto facilmente, a meno che non siate disposti a fidarvi del vostro intuito. Il vostro bambino ha bisogno che voi siate il suo centro di equilibrio e di fiducia, un punto di riferimento affidabile che può decidere la sua direzione. La freccia e il bersaglio hanno bisogno l’uno dell’altra. E con l’aiuto di attenzione e pazienza si troveranno a vicenda.

9

Chiedete scusa a vostro figlio

Chiedete scusa a vostro figlio quando vi accorgete di aver tradito la sua fiducia, anche in modi apparentemente insignificanti. Le scuse hanno un potere di guarigione e dimostrano che avete riflettuto sulla situazione e siete arrivati ad una comprensione più chiara oppure avete capito meglio il punto di vista di vostro figlio. Ma fate attenzione e non chiedete perdono troppo spesso, altrimenti le vostre scuse perderanno valore. Le scuse frequenti possono diventare un’abitudine e trasformarsi in un modo per evitare le proprie responsabilità. A volte la cottura può essere un buon modo per meditare sul vostro rimorso. Non prendete una decisione finché il cibo non è pronto.

10

Ogni figlio è speciale con i propri bisogni speciali

Ogni figlio è speciale con i propri bisogni speciali. Ognuno di noi ha la sua prospettiva unica di questo mondo. Tenete nel vostro cuore un’immagine di ciascuno dei vostri figli. Annegate nel loro essere augurandogli il meglio.

11

A volte abbiamo bisogno di essere forti e chiari, nei confronti dei nostri figli

A volte abbiamo bisogno di essere forti e chiari nei confronti dei nostri figli. Per la maggior parte questo deve nascere dalla nostra consapevolezza, generosità e comprensione empatica, piuttosto che dalla paura, il bigottismo e il desiderio di controllare tutto. Essere genitori consapevoli non comporta convenienza, negligenza o debolezza, ma non significa neanche che dobbiamo essere troppo dominanti e oppressivi.

12

Il dono più grande che potete dare ai vostri figli – siete voi!

Il dono più grande che potete dare ai vostri figli siete voi. Perciò fare il genitore equivale a crescere personalmente e sviluppare la vostra consapevolezza. Avete solo questo momento prezioso, allora sfruttatelo con il massimo vantaggio per il bene vostro e dei vostri figli!

A me personalmente sono piaciuti molto questi 12 suggerimenti, perciò li ho condivisi con voi! Se pure a voi sembrano interessanti, condivideteli per farli leggere anche agli altri ed esprimete il vostro parere.

Fonte

 

Aggiungi un commento