SMETTERE DI ASSORBIRE LA NEGATIVITÀ

Il cattivo umore e il pessimismo sono “contagiosi”. Come imparare a resistere?

Negatività

Le emozioni, in particolare, come la paura, la rabbia, la frustrazione, lo shock sono energie. Si possono potenzialmente “catturare” queste energie negative diffuse da altre persone, senza nemmeno rendersene conto.

Tutte le persone sono delle spugne emotive, ma il grado di “assorbimento” è diverso per ognuna di esse. Alcuni possono nuotare liberamente in mezzo ad una folla di negatività, non sentendosi molto a disagio mentre ad altri questa frustrazione può portare al suicidio.

Questo fenomeno si chiama empatia.

Alcune persone con i loro attacchi di panico vi “infettano”, rovinando la vostra vita, anche se voi non ci avete mai pensato.

Dal punto di vista energetico, le emozioni negative possono avere le seguenti cause:

  1. Sentire il dolore degli altri come se fosse il vostro.
  2. I problemi degli altri diventano vostri problemi personali.

In questi casi, l’empatia, specialmente in combinazione con l’impotenza, può causare una depressione grave.

Come smettere di assorbire le emozioni altrui? Ecco le istruzioni.

1. Determinate quanto siete suscettibili

– La gente vi chiama “iper-sensibile” o “troppo sensibile”, ecc., ma non lo intende come un complimento!

– Sentite fisicamente la paura, l’ansia e lo stress trasmessi da altre persone.

Di per sé, questa capacità non è un male, ma è necessario ridurre al minimo l’influenza delle altre persone che non vi piacciono o che non conoscete. Cercate di comunicare solo con gente piacevole.

– Vi stancate subito in mezzo alla folla.

– Dopo diverse ore di festa nel vostro cuore vi sentite esausti ed infelici.

– I rumori, gli odori strani e la necessità di parlare costantemente vi possono scatenare i nervi e l’ansia

– Per ricaricarvi di energia dovete essere in uno stato di riposo completo.

– Pensate continuamente a quello che state passando.

Cercate di dare sempre un senso ad ogni esperienza e analizzate ogni situazione. Voi siete una persona molto emotiva, ma evitate i conflitti.

– Siete un buon ascoltatore.

– Il sesso a volte vi spaventa così tanto che provate attacchi di dispnea e perdita di sé.

2. Cercate una fonte di preoccupazione

In primo luogo, chiedetevi se la sensazione è la vostra o di qualcun altro. Da dove arriva questa emozione? La paura e la rabbia non nascono quasi mai nelle menti degli empatici, ma loro ne sono buoni portatori. Provate a determinare dove si nasconde il generatore delle vostre preoccupazioni.

– Ad esempio, se avete appena visto una bella commedia ma siete tornati a casa di cattivo umore, probabilmente avete assorbito la depressione delle persone sedute accanto a voi. Nelle immediate vicinanze i campi energetici si sovrappongono.

– La stessa cosa si prova quando si va al centro commerciale o ad un concerto. Un posto affollato vi opprime? Forse tutto questo è perché assorbite le emozioni negative da altre persone in mezzo alla folla.

3. Evitate la fonte di preoccupazione ad ogni costo

Quando parlate con persone che vi sembrano negative, tenetevi più a distanza del solito da loro. Questo trucco funziona davvero.

Non abbiate paura di ferire qualcuno. In un luogo pubblico non esitate a cambiare posto se sentite che un senso di depressione incombe su di voi.

4. In ogni situazione poco chiara concentratevi sulla respirazione

La respirazione collega il cervello alla vostra essenza. Concentratevi sul vostro respiro per pochi minuti, inspirate la negatività dalla mente ed espirate la calma.

Immaginate la negatività come la nebbia grigia che sorge dal vostro corpo. Si tratta di una semplice pratica che può dare risultati rapidi.

Aggiungi un commento